mercoledì 5 settembre 2012

PEACH PIE ? ANYONE ???

Era da un pò che mi trastullavo con l'idea del Peach Pie, ovvero la crostata fatta con pesche fresche ..... anche questa è una ricetta MOLTO americana, è presente in quasi tutti i diners e di solito viene servita con una pallina di gelato alla vaniglia....

Bene, ieri mi sono resa conto di avere comprato un pò troppe pesche al mercato, quale occasione migliore quindi per provare questo Pie ?

L'impasto è simile ad una pasta brisèe, ma leggermente più burroso!
L'importanza per la riuscita di questa pasta è utilizzare burro rigorosamente FREDDO e acqua GHIACCIATA. Seguendo le indicazioni bastano veramente 10 minuti e poi si può mettere a riposare in frigo.

PEACH PIE

350 GR DI FARINA
1  CUCCHIAINO DI SALE
30  GR DI ZUCCHERO
250 GR DI BURRO FREDDO TAGLIATO A PEZZETTINI
60/120 ML DI ACQUA GHIACCIATA

Per il ripieno:

1 KG DI PESCHE
50 GR DI ZUCCHERO DI CANNA
1 CUCCHIAINO DI MAIZENA
1 BUSTINA DI VANILLINA
LIMONE


Al lavoro!! 
In una ciotola capiente mescolate farina, sale e zucchero. Aggiungete il burro e con le mani incorporatelo al resto degli ingredienti fino ad ottenere un composto granuloso, quasi sabbioso. Se avete un robot da cucina potete frullare tutto insieme ma ATTENZIONE !!! Bisogna essere davvero veloci, le lame potrebbero riscaldare troppo il burro e questo rovinerebbe tutto quanto. 
A questo punto dovete aggiungere con molta cautela, a cucchiaiate, l'acqua ghiacciata. La quantità non è sempre uguale, dipende da molti fattori, la quantità giusta è quella che ci permette di assemblare il nostro impasto sabbioso in una bella palla morbida ed elastica. Appena la palla si forma non continuate a lavorarla, appiattitela a mano in due dischi, uno più grande dell'altro, avvolgeteli nella pellicola e metteteli in frigo per almeno un'ora.

Ora possiamo preparare il ripieno. Preparate una pentola con dell'acqua bollente ed immergetevi le pesche per qualche secondo; in questo modo sarà facilissimo e veloce sbucciarle.
Tagliatele a tocchetti, aggiungete lo zucchero, una spruzzata di limone, la maizena e la vanillina e lasciate a riposare per un'oretta. In questo modo le pesche rilasceranno tutti i loro succhi e si insaporiranno per bene.

Ok......ci siamo.....PIE TIME !!!!

Tirate fuori dal frigo il disco di pasta più grande, infarinate leggermente piano di lavoro e il mattarello, stendetelo e foderate base e lati del vostro stampo. Anche qui è essenziale la velocità, meno lo lavoriamo, più l'impasto sarà buono.

Versate le pesche e lo sciroppo che si sarà formato nella base e con l'altro disco di pasta preparate un bel coperchio per la crostata. Ricordatevi che, come per la pasta frolla, una volta steso il disco della misura più adatta, per non romperlo basterà avvolgerlo delicatamente attorno al mattarello infarinato e adagiarlo sullo stampo.

Sigillate bene i bordi, praticate 3 incisioni di circa 4 cm al centro del pie, spennellatelo leggermente con del latte e infornate a 180° per 50 minuti. Se notate che i bordi cominciano a scurirsi troppo presto tiratelo fuori dal forno, coprite tutto il bordo con dell'alluminio da cucina e continuate la cottura.



Questo Pie è ottimo tiepido, anche senza gelato. Con la cottura in forno e lo zucchero di canna le pesche si caramellano e diventano molto simili alle pesche sciroppate.....i miei bambini l'hanno divorato !!!

ENJOY!







3 commenti:

  1. Ieri sera quando Luca è rientrato a casa è esploso di gioia urlando:"evviva il profumino veniva da casa nostra!!!!!" Risultato ne è rimasta solo una fettina..squisita :-) Thanks

    RispondiElimina
  2. Grazie !!!!! Questa base la puoi usare benissimo per fare l'apple pie .... è una favola, posterò la ricetta per preparare il ripieno....se questa profuma, quando la farai con le mele sarà ancora MEGLIO

    RispondiElimina
  3. questi dolci mi piacciono tantissimo! Brava Sara, tiri sempre fuori dal cilindro un sacco di cose buone..

    RispondiElimina