domenica 5 febbraio 2012

LA FOCACCIA DI RECCO

La focaccia di Recco non ha bisogno di presentazioni....due strati di friabile e golosa sfoglia ripieni di crescenza che si scioglie in bocca ... Dopo averla mangiata più volte alle Cinque Terre ho voluto provare a farla casa e mi sono resa conto che è veramente semplice .... io la trovo goduriosa.



400 GR FARINA MANITOBA
250 ML CIRCA DI ACQUA
40 ML DI OTTIMO OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
10 GR DI SALE

400 GR DI CRESCENZA

Unite olio e acqua in una ciotola e scioglietevi il sale. A questo punto cominciate ad aggiungere la farina fino a quando non otterrete un impasto elastico e morbido. 
Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare in un luogo fresco per almeno due ore.

Trascorse le due ore dividete l'impasto in due e, dopo aver leggermente infarinato il tavolo, cominciate a stendere metà impasto con l'aiuto del mattarello. Dovrete tirare una sfoglia molto sottile, quasi trasparente.
Ungete per bene la teglia nera del forno e adagiatevi sopra la sfoglia, facendo attenzione a non bucarla.
Distribuite sopra la sfoglia la crescenza a cucchiaiate e coprite con la sfoglia ottenuta dall'altra metà dell'impasto.
Ora, sigillate bene i bordi (tagliate via eventuali parti in eccesso) e pizzicate la superficie della sfoglia in più punti, creando dei buchi che serviranno a non farla gonfiare durante la cottura. 
Spennellate tutta la superficie con abbondante olio extravergine e cospargete con un pò di sale.
Infornate nella parte bassa del forno a 220° per 10/15 minuti, fino a quando la focaccia non assumerà un bel colore dorato.
Sfornate e mangiate subito!

ENJOY !

4 commenti:

  1. potrei farmi molto male con questa...

    la mangiavamo sempre a Recco, eoni fa.....
    non ho mai provato a farla, perchè non sarebbe uguale a quella legata alla nostra giovinezza, ma forse esagero....la tua "parla"...

    RispondiElimina
  2. Deve essere proprio buona. Ma si può fare anche con una farina "oo" o "o" (no manitoba?) mi piacerebbe farla.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia penso che si possa fare anche con farina normale .... ma la ricetta originale prevede quella !

      Elimina
  3. Grazie, proverò con quella normale.
    Ciao

    RispondiElimina